assomicroimprese

aprile 27th, 2014

Articolo:

Nel 2013 sono stati 22.000 i lavoratori a Voucher in Regione

News, by assomicroimprese.

Il dato è davvero importante soprattutto se si considera xenical cost walgreens l’ aumento del 38% rispetto all’anno precedente.

A sfruttare i buoni lavoro sono in gran parte giovani (quasi la metà ha meno di 35 anni) e donne (sono il 57,5%).

Ricordiamo che il lavoratore accessorio( voucher ) ai fini della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro è equiparato al lavoratore e quindi spetta sempre al datore di lavoro la sua formazione obbligatoria.

E’importante non sottovalutare questo aspetto che in caso contrario espone il datore di lavoro a rischio sanzioni.

 

 

Nel medesimo periodo il lavoro occasionale accessorio ha riguardato quasi mezzo milione di italiani. Ma non è tutto, perché in regione il voucher è rosa visto che la quota di donne impegnate in attività retribuite con i buoni lavoro nel 2013 è la più elevata a livello nazionale.

All’estremo Nordest tocca il 57,5%, mentre la media italiana è ferma al 50,8%.

Sono esattamente 2,7 i milioni di euro spostati attraverso i voucher nel 2013, cifra che mette il Fvg al sesto posto nazionale, con valori superiori al suo peso demografico ed economico (nel 2013 quasi il 7% dei circa 41 milioni di voucher complessivamente venduti in Italia).

Si tratta infatti di una tendenza diffusa sull’intero territorio: dopo una fase di sperimentazione, iniziata nell’agosto del 2008 con le price of diflucan vendemmie, l’utilizzo dei buoni lavoro ha infatti registrato una crescita esponenziale. Nell’ultimo biennio in regione il ricorso al lavoro occasionale accessorio ha riguardato principalmente il terziario: nel 2013 commercio, servizi e turismo hanno assorbito il 45% dei voucher.

 

Per conoscere la nostra soluzione per risolvere tutti i problemi con la 626 clicca su questo link

www.facile626.it

Back Top