assomicroimprese

aprile 4th, 2013

Articolo:

Sigarette elettroniche, divieto di vendita ai minori di 18 anni (non piĂą di 16)

News, by assomicroimprese.

Stop dai 16 ai 18 anni, come tabacchi.

Lo ha deciso il Ministro della Salute Renato Balduzzi firmando un’ordinanza che innalza il divieto di 2 anni. Il nuovo divieto durerà fino al 31 ottobre 2013 ed è in coerenza con la norma del “Decreto Balduzzi”, che dal 1 gennaio 2013 eleva a 18 anni il limite di età per la vendita dei prodotti del tabacco. Dal 23 aprile la vendita delle sigarette elettroniche sarà quindi vietata ai minori di 18 anni e non più ai minori di 16.

Le sanzioni vanno da un minimo di 250 euro e un massimo di 1.000 alla prima violazione. Mentre se la regola si infrange piĂą di una volta, scatta una sanzione pecuniaria da 500 a 2.000 euro e la sospensione, per tre mesi, della licenza all’esercizio dell’attivitĂ .

Un milione gli italiani che hanno abbandonato le sigarette tradizionali per scegliere la via dei vaporizzatori di fumo, ma il numero cresce di giorno in giorno. Stando ai dati dell’Associazione nazionale fumo elettronico, sono circa 1.500 i negozi sparsi in tutta Italia per vendere “e-cigarettes”. Un mercato che secondo alcune stime potrebbe arrivare già entro il 2013 alla quota di mezzo miliardo di euro.

I.s.s. “ Anche solo con uso moderato, viene superata la dose quotidiana accettabile di nicotina”

L’Istituto Superiore di SanitĂ  ha analizzato la pericolositĂ  considerando l’assorbimento di nicotina dalle diverse cartucce disponibili, su tre livelli ipotetici di consumo: a moderata, media e forte intensitĂ  di utilizzo. E’ risultato che la dose quotidiana accettabile di nicotina (come determinata dall’Agenzia europea per la sicurezza alimentare) è superata anche solo con un uso moderato delle sigarette elettroniche, anche con le cartucce a bassa concentrazione. Quindi non si possono escludere effetti dannosi per la salute. Balduzzi ha inoltre richiesto un ulteriore parere al Consiglio Superiore di sanitĂ .

L’Assomicroimprese apprezza la decisione del Ministro della Salute di innalzare di due anni il divieto di vendita delle sigarette elettroniche. Abbiamo sempre evidenziato la potenziale pericolosità di questo dispositivo, come delle classiche “bionde”, soprattutto nella clientela più giovane, dove  c’è il concreto rischio di passaggio dalla sigaretta elettronica al fumo delle tradizionali sigarette.

Back Top